Mascherine

Mascherine FFP2 Farmacia Online

Abbiamo aggiornato questa recensione con delle informazioni maggiori su questa tipologia di mascherina in vendita nelle farmacie e online. Precedentemente parlato della...

Filtri al carbone attivo per Mascherine

Abbiamo scritto molte guide e recensioni sulle mascherine e sulle diverse tipologie in vendita online (mascherine chirurgiche monouso, mascherine ffp1, ffp2, ffp3)...

Miglior Misuratore di saturazione Ossigeno nel Sangue

Il misuratore di saturazione di ossigeno nel sangue viene comunemente chiamato saturimetro o pulsossimetro, e serve appunto ad ottenere velocemente e tramite il dito una misurazione della saturazione di ossigeno nel sangue: in questi giorni abbiamo imparato a conoscerlo perché durante la quarantena da coronavirus ne è stata fatta incetta nelle farmacie e online, sia di pulsossimetri per bambini che per adulti.

Per comodità, visto che esistono diversi sinonimi, in questa recensione useremo da parola pulsossimetro per definirlo.

Nelle ultime due settimane abbiamo provato 13 modelli diversi di pulsossimetro da dito e dopo un test durato diversi giorni ne abbiamo identificato uno in particolare che funziona molto bene ed è semplice da usare, oltre ad essere disponibile online. Abbiamo valutato i pulsossimetri in base alla effettiva precisione, alla durata della batteria, alla garanzia, alle caratteristiche accessorie e alla facilità di uso, oltre che all’ampiezza del display.

Pulox Pulsossimetro da dito professionale

Questo pulsossimetro della Pulox è uno dei più venduti in Italia ed è veramente facile da usare, oltre ad essere comodo e preciso nella misurazione di SpO2. Display rotante e retroilluminato. Senza troppi fronzoli, fa il suo dovere ad un costo onesto: 49,90€ spedizione inclusa gratis.

Cosa valutare nella scelta di un pulsossimetro

La pulsossimetria è un test che misura il livello di ossigeno (o megli la saturazione di ossigeno) nel sangue. Il pulsossimetro non è invasivo, si mette sulla punta del dito o sul lobo dell’orecchio: attraverso due luci led riesce a misurare la quantità di ossigeno presente nel sangue poichè l’assorbimento della luce nel sangue ossigenato e deossigenato nei capillari è diverso.

  • Cerca un pulsossimetro con una precisione affidabile e tolleranza del +/-2%
  • Assicurati che il tuo pulsossimetro sia certificato CE
  • Il pulsossimetro si adatta ad dito e ci sono varie grandezza in base appunto alla grandezza del dito.

Come si usa un pulsossimetro

L’uso di un pulsossimetro è veloce, facile e indolore. Basta collegare la sonda al dito e attendere fino a quando la SpO2 (cioè la saturazione di ossigeno nel sangue) e la frequenza cardiaca vengono visualizzate sullo schermo. La registrazione della lettura giornaliera di SpO2 e della frequenza cardiaca in un diario sanitario può aiutare te e il tuo medico a determinare se si riceve abbastanza ossigeno durante il giorno.

Dovresti vedere una SpO2 tra il 94 e il 100 percento: consulta il proprio medico se la lettura è inferiore al 94 percento.

Come leggere i risultati della misurazione

Per le persone più sane, un livello di saturazione di ossigeno (Sp02) del 94% è considerato normale. Qualsiasi cosa al di sotto del 92% indica ipossiemia , che è una carenza di ossigeno che raggiunge i tessuti del corpo. La maggior parte dei pulsossimetri rileva anche la frequenza cardiaca, facilitando così l’ottenimento di entrambi i risultati contemporaneamente.

Un polso debole, una cattiva circolazione, un movimento e addirittura uno smalto scuro sulle inghie possono distorcere i risultati delle letture del pulsossimetro.

La pulsossimetria viene spesso utilizzata per controllare i livelli di saturazione di ossigeno dei pazienti con qualsiasi condizione che influisca sui livelli di ossigeno nel sangue. Queste condizioni includono anemia, asma, broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO), pazienti con attacco cardiaco, insufficienza cardiaca, cancro ai polmoni e polmonite. Il medico può consigliare di utilizzare la pulsossimetria anche per altre condizioni mediche.

Suggerimenti per la scelta di un pulsossimetro

Prima di acquistare un pulsossimetro, considerare i seguenti fattori per assicurarsi di ottenere il dispositivo giusto per le proprie esigenze.

  • Precisione: selezionare un dispositivo con non più del 2% più o meno margine di errore.
  • Durata della batteria: quanto durano le batterie? Il pulsossimetro che abbiamo scelto ha batterie che durano da 30 a 40 ore, che possono durare anni.
  • Display: l’unità ha un display di facile lettura in tutte le condizioni di luce? Cerca display retroilluminati e display rotanti come quello che abbiamo segnalato nella recensione.
  • Allarme: il pulsossimetro da scegliere ti avvisa quando la batteria è scarica, quando sei a corto di ossigeno e hai un battito cardiaco basso.
  • Durata: cerca di vedere che tipo di garanzia viene fornita con ciascun modello di pulsossimetro. Più lunga è, meglio è.
  • Adattabilità: si adatta comodamente al dito? Il pulsossimetro dovrebbe adattarsi perfettamente alla misura del dito: se il dito si gonfia o fa male, il pulsossimetro è troppo piccolo. Prima di ordinare un pulsossimetro online, misura il dito dalla punta dell’unghia alla parte inferiore del polpastrello.

Recensione

Lattoferrina Pura: è utile contro il Covid?

La lattoferrina o lactoferrina è una glicoproteina legante il ferro da 80 kDa della famiglia della transferrina che è espressa nella maggior...

Migliori Integratori con Lattoferrina Pura

La nuova pandemia di Coronavirus (COVID-19) sta rapidamente avanzando in tutto il mondo nonostante le drastiche misure di salute pubblica e personale...

Integratori Covid: Lattoferrina e Lisozima

Se state cercando un integratore anti Covid a base di Lattoferrina e Lisozima per aumentare le difese immunitarie contro il virus, anche...

Integratori anti Covid per aumentare le difese immunitarie

Abbiamo realizzato diverse recensioni di integratori anti covid in vendita online che possono essere usati come prevenzione per il Covid, andando ad...

Covid, Dove Fare Il Tampone A Pagamento

Per determinare l'infezione da COVID-19 secondo le linea guida dell'Istituto Superiore di Sanità (ISS) vengono utilizzati oggi due tipi di test. In...