Mascherine

Mascherine FFP2 Farmacia Online

Abbiamo aggiornato questa recensione con delle informazioni maggiori su questa tipologia di mascherina in vendita nelle farmacie e online. Precedentemente parlato della...

Filtri al carbone attivo per Mascherine

Abbiamo scritto molte guide e recensioni sulle mascherine e sulle diverse tipologie in vendita online (mascherine chirurgiche monouso, mascherine ffp1, ffp2, ffp3)...

Come si Misura la Pressione

Non tutti sanno come si misura la pressione del sangue. Molti commettono errori anche banali che possono falsare i valori. Per capire se soffri di ipertensione, puoi affidarti alla misurazione da parte di un medico esperto che eseguirà una lettura della pressione del sangue seguendo correttamente il protocollo. Ma se effettui una misurazione fai da te, allora dovrai seguire alcune regole importanti. 

Misurare la Pressione: strumenti e preparazione

Il modo in cui ti prepari per il test, la posizione del braccio e altri fattori non irrilevanti possono modificare la lettura della pressione sanguigna del 10% o più. Questo potrebbe essere sufficiente per celare la pressione alta o indurti ad iniziare la somministrazione di un farmaco di cui non hai davvero bisogno o indurre il tuo medico in errore. Le linee guida nazionali e internazionali offrono istruzioni specifiche per misurare la pressione sanguigna. Se un medico, un’infermiera o un assistente medico non lo fanno nel modo giusto, non esitate a chiedergli di seguire le linee guida, altrimenti i valori che scaturiranno dalla misurazione potrebbero essere non corretti. 

Per misurare la pressione puoi utilizzare:

Innanzitutto è importante non bere bevande contenenti caffeina o fumo durante i 30 minuti prima del test. Siediti in silenzio per cinque minuti prima dell’inizio del test. Durante la misurazione, siediti su una sedia con i piedi sul pavimento e il braccio appoggiato in modo che il gomito sia a livello del cuore. La parte gonfiabile del bracciale deve coprire completamente almeno l’80% della parte superiore del braccio e il bracciale deve essere posizionato sulla pelle nuda, non sopra una camicia. Queste sono tutte regole auree da seguire scrupolosamente per chi misura la pressione del sangue. 

Un’altra regola da seguire è quella di non parlare durante la misurazione. Fai misurare la pressione sanguigna due volte, con una breve pausa nel mezzo. Se le letture sono diverse di 5 punti o più, fallo una terza volta. Ci sono momenti per infrangere queste regole. Se a volte ti senti stordito quando ti alzi dal letto la mattina o quando ti alzi dopo esserti seduto, dovresti controllare la pressione sanguigna mentre sei seduto e poi in piedi per vedere se varia da una posizione all’altra.

Non basta solo una misurazione

Poiché la pressione sanguigna varia durante il giorno, il medico raramente diagnostica l’ipertensione sulla base di una singola lettura. Sarà sempre necessario confermare le misurazioni in almeno due occasioni, di solito almeno due volte nell’arco di una settimana. L’eccezione a questa regola si applica se i valori della pressione sanguigna sono di 180/110 mm Hg o superiore. Un risultato così elevato di solito richiede un trattamento tempestivo e non è possibile concedersi dilazioni che possono essere fatali. 

È anche una buona idea misurare la pressione sanguigna in entrambe le braccia almeno una volta, poiché la lettura in un braccio (di solito a destra) potrebbe essere superiore a quella a sinistra. Uno studio del 2014 sull’American Journal of Medicine condotto su circa 3.400 persone ha riscontrato differenze medie da braccio a braccio della pressione sistolica di circa 5 punti. Il numero più alto dovrebbe essere usato per valutare interventi terapeutici. 

Come valutare i risultati della misurazione

In generale, la pressione sanguigna tra 160/100 mm Hg e 179/109 mm Hg deve essere ricontrollata entro due settimane, mentre le misurazioni tra 140/90 e 159/99 devono essere ripetute entro quattro settimane. Le persone nella categoria preipertensione (tra 120/80 e 139/89 mm Hg) dovrebbero essere ricontrollate entro 4-6 mesi e quelle con una lettura normale (inferiore a 120/80 mm Hg) dovrebbero essere ricontrollate ogni anno. Tuttavia, il medico può programmare una visita di follow-up qualora le misurazioni della pressione sanguigna precedenti siano risultate notevolmente inferiori. Lo stesso vale per le persone cardiopatiche o che hanno subito un danno al cervello, ai reni e agli occhi o lamentano altri fattori di rischio cardiovascolare. Controllare la pressione sanguigna a casa è più facile. Basta acquistare l’attrezzatura giusta. Sul web possono essere acquistati a buon prezzo dei misuratori di pressione precisi e affidabili. 

Raccomandazioni sulla Misurazione della Pressione

Evita il tabacco, l’alcool, l’esercizio fisico e la caffeina mezz’ora prima della lettura della pressione. 

Sediamoci su un posto tranquillo e su una sedia comoda. Riposiamo per almeno cinque minuti. Seguiamo sempre il libretto di istruzioni del monitor per posizionare correttamente il bracciale e gonfiarlo. Dopo la misurazione occorre sempre annotare il numero superiore (la tua pressione sistolica) e il numero inferiore (la tua pressione diastolica). Stabiliamo una scadenza periodica entro la quale misurare la pressione per valutarne le oscillazioni nel tempo. Se alcune misurazioni non ti convincono, sarà sempre opportuno contattare il tuo medico di fiducia. 

Non è necessario un bracciale per misurare la frequenza cardiaca a riposo, che è un’altra misura che aiuta a indicare la salute del cuore. I monitor digitali di solito mostrano sia la pressione sanguigna che la frequenza cardiaca. Possiamo misurare anche da soli i battiti del cuore al minuto. Basta individuare l’arteria sotto il pollice all’interno del polso e posizionare le due dita. Conta quante volte senti il battito cardiaco in un periodo di 15 secondi, quindi moltiplica il numero per quattro per ottenere la frequenza cardiaca a riposo.

Recensione

Lattoferrina Pura: è utile contro il Covid?

La lattoferrina o lactoferrina è una glicoproteina legante il ferro da 80 kDa della famiglia della transferrina che è espressa nella maggior...

Migliori Integratori con Lattoferrina Pura

La nuova pandemia di Coronavirus (COVID-19) sta rapidamente avanzando in tutto il mondo nonostante le drastiche misure di salute pubblica e personale...

Integratori Covid: Lattoferrina e Lisozima

Se state cercando un integratore anti Covid a base di Lattoferrina e Lisozima per aumentare le difese immunitarie contro il virus, anche...

Integratori anti Covid per aumentare le difese immunitarie

Abbiamo realizzato diverse recensioni di integratori anti covid in vendita online che possono essere usati come prevenzione per il Covid, andando ad...

Covid, Dove Fare Il Tampone A Pagamento

Per determinare l'infezione da COVID-19 secondo le linea guida dell'Istituto Superiore di Sanità (ISS) vengono utilizzati oggi due tipi di test. In...